Blog: http://Santilli.ilcannocchiale.it

COME ROVINARE UNA BATTAGLIA GIUSTA

E' bastato che la sinistra radicale mettesse le mani sulla delibera delle unioni civili per mandare tutto a monte...  La discussione sui diritti civili delle coppie di fatto si è spostata sull'ambito della lotta politica ed il risultato è stato quello che da anno ottengono i partiti della sinistra massimalista, cioè Il NULLA. Con buona pace di tutti quelli da anni aspettano una legge che regolamenti le unioni di fatto. Ma a loro che cosa interessa? Solo una cosa, dimostrare la non laicità del PD, cercare di spaccarlo, mettere in difficoltà il Sindaco e creare confusione. Per questo ho sintetizzato così il mio pensiero scrivendo una lettera alle associazioni ed al Comitato Promotore:

Non vengo in piazza del Campidoglio 
contrariamente a quanto vi avevo annunciato nei giorni scorsi. Non perché il mio partito sia contrario badate bene, non me ne interessa nulla, io il cappello in testa non me lo faccio mettere da nessuno. Ma proprio per questo motivo NON TOLLERO quello che è successo negli ultimi giorni e che ho visto ieri in giro. Che vi devo dire... vedere i manifesti in giro per Roma con i simboli di Sinistra Democratica, Rifondazione, i Verdi e i Comunisti Italiani (chi?), mi ha fatto venire il voltastomaco. Sono vicino alle associazioni LGBT e a tutto il Comitato Promotore con la testa e con il cuore ma non posso accettare che la delibera venga strumentalizzata così come è accaduto in questi giorni da parte dei  partiti della sinistra radicale che nulla hanno fatto nell’ultimo anno sull’argomento. Ora la delibera è divenuta solo un mezzo di lotta politica con cui, demagogicamente, si tenta di affermare delle diversità verso il PD  cercando di mostrarlo come un partito diviso. Un mese fa eravamo riusciti, grazie alla sensibilità del Vice Sindaco Garavaglia, a giungere ad un testo mediato e rispettoso delle richieste del Comitato promotore. Nel giro di un mese le continue dichiarazioni provocatorie di membri della sinistra sono riuscite nel loro intento: far saltare il tavolo presentandosi contrapposti al PD. Con buona pace di tutti coloro che da anni attendono una regolamentazione delle unioni di fatto e di quanti si sono battuti per raccogliere firme e cercare una soluzione al problema.”  

Pubblicato il 17/12/2007 alle 17.51 nella rubrica ROMA .

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web