.
Annunci online

Santilli [ La democrazia delle idee ]
 




IPSE DIXIT

Robert F. Kennedy
"Alcuni uomini vedono le cose per quello che sono state e ne spiegano il perchè. Io sogno cose che ancora devono venire e mi chiedo: perchè no."

Alcide De Gasperi
"Un politico guarda alle prossime elezioni. Uno statista guarda alla prossima generazione."


Claes in "L'Apprendista delle Fiandre" di D. Dunnett
"Sarete sorpresa signora. Penso di aver paura del ridicolo."


STO LEGGENDO:

Il resto di niente  di Enzo Striano

La misura del mondo di Daniel Kehlmann


VI CONSIGLIO

L'apprendista delle Fiandre  Dorothy Dunnett

Piazza Fontana. La verità su una strageLaurent Frederic, Calvi Fabrizio

Sovranità limitata. Storia dell'eversione atlantica in Italia. Cipriani Antonio e Gianni

Il partito del golpe  Gianni Flamini.

Gomorra  Roberto Saviano


I  MIEI  LINK


Parito Democratico Roma


Laicità e Civismo 


Obama Italian Supporters

Kilombo

Archivio '900

Dalla publbicità alla cultura


Gianluca Santilli web site


Barack Obama


Libera


25 luglio 2009


ESTATE ROMANA... SPARITA?

ESTATE ROMANA... SPARITA? di Giuseppe Prosperi

Mi sembra una estate romana in tono minore quest’anno. Non so, ho l’impressione di vedere meno gente in giro. Forse la crisi, gli stupratori seriali che infestano la capitale o forse c’è solo una carenza qualitativa di offerta. Una situazione questa che si è già delineata da qualche anno e che oggi la nuova Giunta, con la sua, direi inevitabile, avversione culturale verso l’estate romana ha ulteriormente accentuato. Assistiamo, quindi, ad una offerta che pur quantitativamente alta è sempre più “caciarona” e sbracata e sempre più lontana da quello che era il primigenio spirito dell’estate romana, della gente in piazza, della cultura offerta, gratis o quasi, a tutti.
In questo panorama desolante, mi è capitato di imbattermi in un evento di assoluto livello.
Nel parco di Villa Gordiani, nel  VI municipio, è iniziato ieri il 2° Festival di Teatro Popolare. In questo giardino di periferia sono saliti sul palco, uno alla volta 5, strumentisti di grandissimo valore. Entra quasi in punta di piedi una ragazza con il suo violoncello ed inizia ad intonare il primo tango, è seguita, di lì a poco, da una viola e poi di seguito due violinisti (Quartetto Meridies). Su questa “montatura” ad arco si va ad incastonare, quasi fosse una gemma preziosa, la fisarmonica di Pasquale Coviello. Ed il tango di Piazzolla inizia a sprigionare tutta la sua forza sofferente tra la platea. E, come se non bastassero questi cinque artisti rigorosamente vestiti di nero, ecco che sul palco si affaccia un insospettabile Alessandro Haber. Vestito di bianco (quasi a sottolineare il suo ruolo di voce recitante ed a tratti di chansonnier).
Insospettabile Haber dicevo, perché, scusate l’ignoranza, sono abituato ai suoi bei ruoli di attore comico in cui spesso impersona personaggi perdenti e falliti.
Sono rimasto colpito, sedotto e affascinato dalle sue capacità di interprete drammatico. Una voce potente, roca, profonda che recitava, quasi cantando, testi di Borges. Una voce ispida, dura ed una poesia dolce che grazie anche alla struggente musica di Piazzolla, ti entrava vibrante come una freccia nel corpo per andarsi a ficcare dritta diritta nell’anima.
La platea, sulle prime un po’ intimidita e sorpresa dalla difficoltà dei pezzi e delle liriche, è stata poco a poco conquistata e sedotta dagli artisti in bianco e nero presenti sul palco, da tanghi e milonghe di inarrivabile bellezza, e da versi bellissimi e struggenti. Non si sa se i versi siano stati scritti per quella musica o la musica per quei versi.
Insomma una proposta davvero intelligente, colta, profonda, pensata e pensante, eppure godibile e fruibile anche per non addetti ai lavori e quindi autenticamente popolare.
Credo che sia proprio questa la strada per recuperare lo spirito vero ed il senso profondo dell’estate romana, così come il suo, ormai remoto, fondatore (Nicolini) la ideò e che purtroppo trova sempre meno interpreti all’altezza e sempre più bancarelle piene di cianfrusaglia e pessimi ristoranti a cielo aperto.
Lo spettacolo di ieri avrebbe dovuto essere molto più pubblicizzato ed avrebbe meritato, senza nulla togliere al bel parco di Villa Gordiani, una cornice molto più importante riservata, al contrario, ad eventi spesso mediocri.
Dietro a tutto ciò c’è la mano di una piccola associazione culturale “Sapere Aude Roma” che, se questo è il livello delle sue proposte culturali, andrebbe senz’altro seguita con maggiore attenzione ed aiutata a crescere.
Se vi capita di imbattervi in questo spettacolo non perdetelo e, se queste sono le premesse, non perdiamoci nemmeno il festival di teatro popolare del Pigneto che promette di rappresentare una piacevole eccezione nel panorama dell’offerta culturale della città.
Vi segnalo in particolare, domenica 19, Simone Cristicchi con i “Canti di miniere, Amore, vino e Anarchia” accompagnato dal coro dei minatori di Santa Fiora.
Ah dimenticavo… è tutto gratis!

Giuseppe PROSPERI


10 aprile 2009


L'AQUILA X L'AQUILA

 

Sabato 18 aprile dalle ore 18 fino a tarda notte al Nuovo Cinema Aquila si terrà una maratona di solidarietà per raccogliere fondi per le popolazioni colpite dal sisma.
Cantanti, attori, comici, artisti, sportivi, società civile, politici si alterneranno sul palcoscenico tutti impegnati insieme al pubblico ha dare un segno di vicinanza alle tante persone colpite pesantemente dal terremoto di queste ore.
La sala 3 sarà dedicata ai bambini con la proiezione, offerta da Lucky Red, di PONYO. I genitori avranno così modo di affidare i loro piccoli alle educatrici del Consorzio SOL.CO..


obiettivo della serata: convinti che uno dei sentimenti predominanti dopo la tragedia della perdita dei familiari e delle case sia la perdita del senso di comunità abbiamo voluto organizzare una serata no-stop di raccolta fondi per dotare il campo della città de L'Aquila di una tenda con schermo per la proiezione di film in prima visione.
L'arte, il Cinema come strumento di ricostruzione.
“Dall’Aquila a L’Aquila” è il titolo della manifestazione alla quale invitiamo a partecipare tutti i cittadini romani.

LE PRIME ADESIONI:

Simone CRISTICCHI
Raul BOVA
Paolo HENDEL
Ascanio CELESTINI
CHIARASTELLA
Andrea SATTA (TETE DE BOIS)
Bianca GIOVANNINI
Lisa FERLAZZO NATOLI
Paolo DI PAOLO
Corrado FORTUNA
Giulia ALBERICO
Raffaele DI FLORIO
I Cugini di Campagna
Paolo MONDANI
Paola COMENCINI
Silvia NEBBIA
Alessio ANCILLAI
Remo REMOTTI
Giulia ANANIA
Bianca GIOVANNINI
BANDA JORONA
Peppe RUGGIERO
Carlo GRANTE
Sara GIUDITTA
Alessandro MANCUSO
Paola PITAGORA
Giorgio IRAGGI (Amministratore delegato Abruzzo Film Commission)
Annamaria XIMENES (Assessore Cultura Comune de L'Aquila)
Alfredo MORONI (Assessore Cultura Provinca de L'Aquila)

WORK IN PROGESS.... SE VI VA DATECI UNA MANO E... PASSATE PAROLA.

SPONSOR TECNICI

Monte dei Paschi di Siena
Radio Popolare Roma
Tipografia MULTIPRINT
Nuovo Cinema Aquila
H2S
Lucky Red
Milkgraf

ORGANIZZATO DA:

Associazione Culturale Sapere Aude Roma
Consorzio SOL.CO.
Nuovo Cinema Aquila
Chiara Di Domenico

CON IL PATROCINIO DI:
Regione Lazio
Comune di Roma
Municipio Roma 6

Il ricavato dalla serata sarà devoluto per la ricostruzione della città de L'Aquila.
Saranno presenti in sala funzionari dell'Istituto di Credito Monte Dei Paschi di Siena che raccoglieranno tramite POS, carte di credito, contanti e assegni, i fondi che alimentereanno il C/C pro-terremotati aperto da quella Banca.
A nostro parere è necessario ricostruire velocemente il tessuto sociale distrutto dal sisma. Riteniamo che un luogo di uso comune come è una sala per le proiezioni sia aggregante e possa aiutare a stemperare quelle tensioni sociali che inevitabilemtne si creano nelle popolazioni colpite da simili eventi.
Pertanto i fondi racoclti saranno destinati alla ricostruzione di una sala cinematografica comunale sul modello di quelle del Nuovo Cinema Aquila.


3 aprile 2009


IL PAESE DELLA VERGOGNA AL CINEMA AQUILA




Venerdi 3 aprile, alle ore 21, presso il Nuovo Cinema Aquila (Sala 1), in via Aquila 71, si terrà lo spettacolo di teatro civile "IL PAESE DELLA VERGOGNA" di e con Daniele BIACCHESSI e i fratelli SEVERINI de "La Gang".

Lo spettacolo è organizzato dall’Associazione Culturale "Sapere Aude Roma" con il patrocinio del Comune di Roma - Municipio Roma 6.
La presidente di Sapere Aude Roma, Isabella PERUGINI ha dichiarato: "Le stragi, la mafia, il terrorismo, gli anni di piombo, i segreti di un’Italia nascosta ai più: parlarne per non dimenticare è un esercizio indispensabile di coscienza civile. Daniele BIACCHESSI con il suo spettacolo ci da la possibilità di non dimenticare. Organizzare questo spettacolo con la collaborazione del Nuovo Cinema Aquila, un bene sottratto alla mafia, ha un sapore tutto particolare.".

Il Paese della Vergogna"
Daniele Biacchessi (voce narrante)
Marino Severini dei Gang (voce e chitarra) Sandro Severini dei Gang (chitarra solista)

1944, Sant’Anna di Stazzema. Inizia da un immagine di un girotondo di bambini il racconto di Daniele Biacchessi, accompagnato da Marino e Sandro Severini dei Gang. Questo spettacolo parte da un dato di fatto, incontrovertibile. In Italia la verità storica non segue mai lo stesso binario della verità giudiziaria. Le prove delle stragi nazifasciste di Sant’Anna di Stazzema e Marzabotto nascoste nel cosiddetto "Armadio della vergogna". I colpevoli di stragi come Portella della Ginestra, Piazza Fontana, Piazza della Loggia a Brescia, treno Italicus, stazione di Bologna, Rapido 904, sono tutti sostanzialmente liberi. E’ l’Italia spiazzante delle verità negate, raccontate da Biacchessi attraverso scene esemplari, flash su personaggi diversi tra loro ma uniti da un solo nome: ingiustizia. Sono Fausto e Iaio, i giovani militanti di sinistra ammazzati a Milano pochi giorni dopo il sequestro Moro; Peppino Impastato, direttore di Radio Aut, assassinato da Don Tano Badalamenti; Giovanni Falcone e Paolo Borsellino uccisi dalla mafia politica. Un collage di fatti e storie, carichi di emozioni. "Il paese della vergogna" é soprattutto un libro di Chiarelettere Editore. Raccoglie, in una versione riveduta e ampliata, alcuni testi di teatro narrativo civile scritti e interpretati in centinaia di repliche da Daniele Biacchessi: "La storia e la memoria", "Fausto e Iaio", "Storie d’Italia" e "Quel giorno a Cinisi. Storia di Peppino Impastato".

I quadri sulla strage di via dei Georgofili e Libero Grassi sono scritti da Raja Marazzini.

COSA NE DICE LA STAMPA

".......Daniele Biacchessi racconta misteri, omicidi e stragi in un’Italia che sembra ormai vivere in una perenne ri(e)mozione forzata. Con la voce e la potenza di uno scrittore che è l’unico erede della narrativa civile di Pier Paolo Pasolini." (La Repubblica, Gian Paolo Serino)

"Non gli servono effetti speciali. Bastano la sua voce e la volonterosa musica di un paio di amici. Perché è la storia d’Italia, quella più fosca, più scomoda, più vergognosa, ad accapponare la pelle del pubblico. Daniele Biacchessi gira le piazze come un antico cantastorie a svegliare le coscienze dei cittadini. " (La Stampa, Bruno Ventavola)

"Le quattro pièce d’impegno civile contenute nel libro di Biacchessi vorrebbero essere un contributo a scostare le ante del Paese da quel muro che ne impedisce l’apertura «perché - riflette l’autore - una società che non può fare i conti col passato, non comprende il proprio presente e non può progettare il futuro." (Il Sole 24ore, Lionello Mancini)


8 gennaio 2009


E' NATO IL MONITORE ROMANO

Il 6 gennaio 2009 è nato il "MONITORE ROMANO", un nuovo blog, un nuovo giornale elettronico e cartaceo, un nuovo gruppo su Facebook, una nuova newsletter...



http://monitoreromano.ilcannocchiale.it 


3 dicembre 2008


VII assemblea annuale dell'Associazione Radicali Roma 5/6 dicembre 2008

LEGALIZZARE ROMA SI PUO', SI DEVE

Venerdì 5 e sabato 6 dicembre 2008, a Roma presso la sede del Partito Radicale (in Via Torre Argentina 76 - 3° piano), si terrà l' Assemblea Annuale di Radicali Roma. L'appuntamento è aperto a tutti. I lavori congressuali si apriranno alle 16 di venerdì 5, con le relazioni del Segretario Massimiliano IERVOLINO e del Tesoriere Demetrio BACARO, cui seguiranno i saluti delle autorità e dei numerosi ospiti. Sabato mattina, dalle ore 10, avrà inizio il dibattito generale, al cui termine saranno presentate le mozioni generali e particolari, le candidature e gli emendamenti statutari.

Infine, esaurito il dibattito sulle varie proposte, si procederà con le operazioni di voto per approvare la Mozione Generale, che definirà la linea politica ai nuovi organi dirigenti (Segretario, Tesoriere e Presidente), a loro volta eletti nella stessa sede.
I temi su cui si dibatterà saranno numerosi: dall'illegalità diffusa alla trasparenza politica ed amministrativa, dalle nuove forme di partecipazione alla mancanza di laicità nelle istituzioni.

Durante i lavori sono previsti gli interventi di Antonella CASU e Michele DE LUCIA rispettivamente Segretario e Tesoriere di Radicali Italiani e del Presidente del Partito Radicale Trasnazionale Sergio STANZANI.

Tra gli invitati hanno già confermato la propria presenza:

Marco BELFIORE (Segretario Di'Gay Project), Valentina CARACCIOLO (Coordinatrice del Circolo Pd Salario), Lorenzo DI PIETRO (Responsabile dei giovani dell' Italia dei Valori), Atlantide DI TOMMASO (Segretario romano del Partito Socialista), Daniele GOSTI (Segretario della Rosa Arcobaleno), Elena IMPROTA (Ex Assessore per le politiche sociali al II° Municipio), Luca IOZZINO (Associazione primarie vere, primarie sempre!), Guido LAY (Consigliere Pd al II° Municipio), Massimo LUCA' (Consigliere Pd al VI° Municipio), Antonio SURACI (Partito Repubblicano), Andrea MACCARRONE (Direttivo del Mario Mieli), Fabrizio MARRAZZO (Presidente di Arcigay Roma), Riccardo MASTROLILLO (Presidente dei Verdi di Roma e Provincia), Francesco MOSCA (Segretario nazionale della Federazione dei Giovani Socialisti), Sandro NATALINI (Direzione Nazionale del Partito Socialista), Francesco PAOLETTI (Coordinatore del circolo UAAR di Roma), Gianluca PECIOLA (Consigliere Provinciale della Sinistra Arcobaleno), Isabella PERUGINI (Coordinatrice dei circolo Pd Tor de' Schiavi), Gianluca QUADRANA (Consigliere comunale della Lista Civica per Rutelli), Gianluca SANTILLI (Vice capogruppo del Pd al VI° Municipio di Roma).

www.radicaliroma.com


5 novembre 2008


Oggi si può...Obama Presidente degli Stati Uniti d'America

Ricordo quando nel 2006 inizia a credere nella sua possibilità di migliorare un Paese... era poco più che sconosciuto, mi ispirava fiducia ed il suo slancio verso il cambiamento, il rinnovamento era per me motivo di sprone.
Mi affiliai al suo gruppo per le Primarie quando tutti credevano che la Clinton lo avrebbe stracciato.
Mi entusiasmava tanto che Isabella Peurgini mi regalò un suo libro, "L'audacia della speranza".
Ed ora eccolo qui... Ieri ha scritto la pagina del Paese più importante del mondo.
Adesso sta a noi lavorare perchè ciò sia possibile anche in Italia.


14 gennaio 2008


I 5 BLOG CHE FANNO PENSARE...

  L'altro giorno ho avuto il piacere di essere stato inserito da Valerio Pieroni nell'elenco dei 5 blogger che più lo fanno pensare. Ringrazio tanto Valerio per l'attestazione di stima che senz'altro ricambio e per aver dato il via, insieme ad  Innoxius, a questa catena chde io mi accingo a proseguire.
Ecco quindi la mia cinquina personale:

  1. Titollo - il blogger che ogni tanto Sbinetta
  2. Mario Adinolfi - un blog che fa informazione
  3. Valerio Pieroni - l'anima cattolica del PD (che a volte non mi trova d'accordo)
  4. Isabella Perugini - la blogger che vuole cambiare il mondo
  5. Mario & Mario - la congrega dei Marii


13 gennaio 2008


LAICITA' E DIRITTI: LE VOCI

La conferenza stampa sull'argomento laicità ha avuto un buon successo. Oltre a un paio di agenzie di stampa e al quotidiano E-Polis erano presenti Radio Popolare, che ha realizzato delle interviste andate in onda ieri, e Radio Radicale che ha registrato la conferenza. Abbiamo così ascoltato le voci dei cattolici, degli atei, dei Radicali e del Partito Democratico lanciando quella che vuole diventare un appuntamento mensile sui grandi temi etico sociali che spesso dividono. Nei prossimi mesi ascolteremo le voci di Chiara LALLI, di Piergiorgio ODIFREDDI, Corrado AUGIAS, Margherita HACK, Emma BONINO, Rita BERNARDINI, Anna FINOCCHIARO e molti altri che via via inviteremo a parlare su questi delicati temi.
C'erano attese per l'intervento di Francesco PAOLETTI dell'UAAR che alcuni non conoscevano e che si è rivelato un oratore equilibrato e storicamente molto preparato; Massimiliano IERVOLINO, segretario dei Radicali di Roma ha invitato i partiti a non lasciare solo nelle mani dei Radicali le battaglie per la laicità dello Stato  e ci ha rappresentato le problematiche relative alla destinazione dell'8 per mille; Isabella PERUGINI  ha letto un passo tratto dal libro "Laici, l'imbroglio italiano di Teodori; Francesco SIRLETO, di RC, ha sottolineato come alcune conquiste del secolo scorso (come quelle di Cavour) siano impensabili con gli attuali governanti; molto ficcante e preciso l'intervento di Andrea BERNARDI, cattolico, laico, del PD, che ha simpaticamente sottolineato l'attesa dell'intervento divino nel corso delle votazioni sulla finanziaria da parte della Senatrice Binetti.
Quindi un buon inizio. Per i prossimi incontri vi darò notizia qui sul blog e sui siti de LA CITTA' IDEALE, dell'UAAR, dei Radicali di Roma e del PD di Roma.


7 gennaio 2008


LAICITA' E DIRITTI: LE VOCI

Venerdi una conferenza stampa per gettare le basi di un progetto ambizioso ma non impossibile. Come ha detto un mio amico (Andrea, è fra i relatori della conferenza stampa) è ormai indispensabile lavorare contro chi ha offuscato o distorto la bellezza della parola laicità. Per questo abbiamo deciso di agire inaugurando un ciclo di incontri sul tema della laicità, sui diritti civili, sulla legge 194, sulla legge 40 ed altro, in collaborazione con il Centro Studi "La Città Ideale", con l'UAAR ed altre associazioni, incontrando esperti, politici, preti, laici, scrittori e cittadini con il solo obiettivo di ridare dignità alla parola laicità.  

sfoglia     maggio        agosto