.
Annunci online

Santilli [ La democrazia delle idee ]
 




IPSE DIXIT

Robert F. Kennedy
"Alcuni uomini vedono le cose per quello che sono state e ne spiegano il perchè. Io sogno cose che ancora devono venire e mi chiedo: perchè no."

Alcide De Gasperi
"Un politico guarda alle prossime elezioni. Uno statista guarda alla prossima generazione."


Claes in "L'Apprendista delle Fiandre" di D. Dunnett
"Sarete sorpresa signora. Penso di aver paura del ridicolo."


STO LEGGENDO:

Il resto di niente  di Enzo Striano

La misura del mondo di Daniel Kehlmann


VI CONSIGLIO

L'apprendista delle Fiandre  Dorothy Dunnett

Piazza Fontana. La verità su una strageLaurent Frederic, Calvi Fabrizio

Sovranità limitata. Storia dell'eversione atlantica in Italia. Cipriani Antonio e Gianni

Il partito del golpe  Gianni Flamini.

Gomorra  Roberto Saviano


I  MIEI  LINK


Parito Democratico Roma


Laicità e Civismo 


Obama Italian Supporters

Kilombo

Archivio '900

Dalla publbicità alla cultura


Gianluca Santilli web site


Barack Obama


Libera


1 dicembre 2009


12 DICEMBRE 1969 - IL GIORNO DELL'INNOCENZA PERDUTA - A ROMA RICORDIAMO COSI'

12.12.1969 - 12.12.2009 UNA STRAGE DI STATO - 40 ANNI DI OBLIO

Il CESINT (www.cesint.org), in collaborazione con la Provincia di Roma, il Municipio Roma 6, la Casa del Cinema e Rai Teche propone un evento in occasione della giornata del 12 dicembre 2009 quando cadrà il 40ennale dalla Strage di Piazza Fontana (Milano, 12.12.1969) e degli attentati di Roma. Il progetto parte dalla necessità di tenere vivo il ricordo della strage e del periodo della c.d. “strategia della tensione”. L’intenzione è quella di fare del 12 dicembre il Giorno della Memoria proprio in un momento in cui, da molte parti, giungono avvisaglie di revisionismo ed abuso pubblico della storia.

L'evento si dipanerà fra incontri, dibattiti e proiezioni di film e cortometraggi in una “maratona”, dalle ore 15 fino alle 22, presso La Casa del Cinema (constatata l'idisponibilità del Nuovo Cinema Aquila nel Municipio Roma 6, abbiamo scelto una location altrettanto prestigiosa come la Casa del Cinema) sul cui palcoscenico si alterneranno magistrati, giornalisti, familiari delle vittime, artisti, testimonial, politici e cittadini sotto la regia del CESINT (il Centro Studi Strategici Internazionali condotto da Gianni Cipriani). A tal fine hanno già aderito, tra gli altri:

Roberta Serdoz (giornalista)
Elisabetta Margonari (giornalista)
Massimo Caviglia (giornalista)
Marco Spagnoli (critico cinematografico)
Riccardo Tozzi (produttore cinematografico)
Andrea Occhipinti (produttore cinematografico)
Enzo Porcelli (produttore cinematografico)
Renzo Rossellini (produttore cinematografico)
Luciano Sovena (A.D. Cinecittà Luca)
Giuseppe Narducci (produttore cinematografico)
Sergio Flamigni (storico e scrittore)
Antonino Intelisano (magistrato)
Oliviero Bergamini (giornalista)
Daniele Biacchessi (giornalista e attore)
Giovanni Fasanella (storico e scrittore)
Giulio Pelonzi (V.pres. Commissione Cultura Roma)
Nicola Zingaretti (Presidente Provincia di Roma)
Roberto Gualtieri (V.pres. Istituto Gramsci ed Eurodeputato)
Giammarco Palmieri (Presidente Municipio Roma 6)
Rosa Calipari (Deputato)
Silvio Di Francia (Giornalista)
Giuliana Sgrena (Giornalista)
Vauro (giornalista e vignettista)
Vincino (giornalista e vignettista)
Johnny Palomba (attore)
Gianni Minà (gironalista)
Serena Visintin (assessore legalità provincia Roma)
MarcellaLucidi (ex sottosegretario Min.Interno)


Avremo la proiezione de "La notte della Repubblica" di Sergio Zavoli grazie al contributo di RAI Teche.
A seguire una tavola rotonda dal titolo "cinema e terrorismo" ed un'altra tavola rotonda dal titolo "legalità e memoria"

A condurre la serata saranno Roberta Serdoz e Elisabetta Margonari, mentre siamo ancora in attesa delle adesioni di molti altri artisti.
Sarà quindi una giornata di testimonianze, letture, proiezioni, dibattiti, recitazione e molto altro. Nel progetto sono coinvolti anche RAI3, SKY, Radio Popolare, Radio Rai 3 e la Regione Lazio.


A cura di Gianni Cipriani e Gianluca Santilli
Contatti e info:
gianluca.santilli@comune.roma.it
Tel.338.2341119

"...un Paese che non riesce a guardare avanti, perchè resta prigioniero del proprio passato, dividendosi aspramente sull'interpretazione degli ultimi 50 anni di storia. Dandone spesso letture così contrapposte da essere quasi caricaturali, nella loro speculare faziosità. E chi prova a fare operazioni di verità, in un c...ampo come nell'altro, resta sostanzialmente isolato" (G. Pellegrino, La guerra civile, Bur, 2005)


5 febbraio 2009


IL VI MUNICIPIO LANCIA LA SFIDA AD ALEMANNO SUL PACCHETTO ANTICRISI

A proporlo è il Gruppo Consiliare municipale del PD nei confronti del Sindaco, affinché valuti la possibilità di includerle nel bilancio del Comune

Un pacchetto anticrisi per affrontare le difficoltà della particolare congiuntura economica. A proporlo è il Gruppo Consiliare del Partito Democratico del VI municipio nei confronti del Sindaco, affinchè valuti la possibilità di includere in bilancio alcune misure di natura economica ed amministrativa. Dopo la mancata richiesta del Sindaco di una proposta dei Municipi sul bilancio, misura questa mai presa negli ultimi 20 anni, il VI Municipio ha approvato ugualmente una sua proposta ed ora rilancia. La mozione prevede interventi di defiscalizzazione con tessere di libera circolazione Metrebus-card gratuite e riduzione della tassa sui rifiuti per i meno abbienti, dei costi presso le farmacie comunali dei medicinali da banco e di quelli essenziali, gratuità dei servizi offerti dagli sportelli anagrafici per coloro che hanno un reddito inferiore ai 20mila euro, e riduzione di 0,2 punti percentuali dell'addizionale comunale per chi ha un reddito inferiore a euro 20mila e di 0,4 punti percentuali per reddito inferiore a 10mila euro. La proposta del PD include, inoltre, provvedimenti di incentivo come uno studio di fattibilità relativo all'istituzione dei redditi di salario minimo garantito quale ammortizzatore sociale per i cittadini che si ritroveranno senza un lavoro a causa della crisi, provvedimenti di incentivazione al lavoro con appositi sportelli informativi attivati presso i municipi e aiuti alle imprese con l'inasprimento dei controlli antiusura e agevolazioni fiscali per le imprese di nuova apertura che creino nuovi posti di lavoro. Insomma una proposta rivoluzionaria che suona come una vera e propria sfida al Sindaco Alemanno. L’estensore e primo firmatario della proposta, il Consigliere Gianluca Santilli dice “Ci pare che questa amministrazione proceda a “strappi” senza una vera e propria idea di Città. Noi questa idea ce l’abbiamo e si tratta di un’idea di città responsabile, solidale, aperta a tutti e chiusa a nessuno. Il Sindaco con i suoi provvedimenti “sicurezza” sta creando 2 città: una per i romani e un’altra per gli emarginati. Per questo abbiamo ideato questo ‘pacchetto anticrisi’ perché crediamo che in questo momento di difficoltà dobbiamo tutti procedere a fattor comune nella medesima direzione per aiutare chi sente e sentirà particolarmente la crisi economica”. Dal canto suo il Presidente Giammarco Palmieri ha tuonato contro il Sindaco: “E’ la prima volta che l’amministrazione comunale decide di non tener conto delle proposte dei Municipi. Si è rotto un rapporto che durava da anni, si è prodotta una frattura che avrà effetti devastanti sui cittadini. In questo modo intendiamo rispondere al Sindaco Alemanno.”. C’è anche chi, come il Consigliere Angelo Callocchia, intende chiedere al Presidente della Regione Marrazzo di prendere delle misure per agevolare i meno abbienti nelle spese sanitarie e parla apertamente di “truffa” in riferimento alla Social Card.
“Si tratta di un pacchetto che intende rispondere alle esigenze dei cittadini, affinché possano affrontare questo periodo di crisi, perché quanti con reddito inferiore ai 20mila euro possano superare questo momento più serenamente», ha detto Carlo Infante, capogruppo Pd del VI municipio. Un pacchetto di norme che vuole essere una risposta alla mancata richiesta di parere - peraltro non vincolante - dei municipi da parte della Giunta Alemanno, come ricorda Infante: «Il fatto che la Giunta non abbia consultato i municipi per avere una proposta è gravissimo. Per la prima volta in 15 anni il comune di Roma non ci consulta per sapere in concreto quali siano le esigenze dei cittadini».


25 giugno 2008


INAUGURATO IL NUOVO CINEMA AQUILA

SANTILLI: RITENGO CHE IL NUOVO CINEMA AQUILA SIA LA DIMOSTRAZIONE CHE LA COLLETTIVITA' PUO' INCIDERE MODIFICANDO IL PROPRIO DESTINO

Il 19 giugno 12 l’Assessore Comunale ai LL.PP. Ghera ed il Presidente del Municipio Roma 6 Palmieri hanno proceduto all’inaugurazione del Nuovo Cinema Aquila, sorto sulle ceneri del vecchio, ormai ridotto negli anni ’90 alla proiezione di pellicole hard. Il cinema, confiscato alla criminalità organizzata, è stato finalmente restituito ai cittadini. 
"Ritengo che il Nuovo Cinema Aquila sia oggi la dimostrazione che la collettività può incidere modificando il proprio destino di città, di Paese" ha affermato Gianluca Santilli, Consigliere Delgato alle Politiche Culturali del Municipio Roma 6, che ha poi aggiunto "appartenuto alla Banda della Magliana il cinema oggi vede nuova luce, in un passaggio importante che va dall’illegalità alla legalità, da fonte di ricchezza per la criminalità organizzata a bene pubblico. Il territorio, il Pigneto, il Municipio, il Comune riconquistano oggi i suoi spazi, se ne riappropriano, dando vita ad un centro di ritrovo culturale di grande rilevanza".
Santilli ha poi concluso: "in una realtà municipale quasi priva di grandi luoghi di aggregazione, il Cinema punta a diventare una delle principali risorse di questo territorio, con questa Amministrazione che aspira a farlo divenire il Terzo Polo produttivo del Cinema a Roma anche grazie al sostegno dell'Ufficio Cultura e del nuovo Ufficio Media del Municipio Roma 6 appositamente costituito anche per "fare sistema", "mettere in rete" tuttel le piccole relatà locali che faranno grande questo cinema.".



21 maggio 2008


IL SESTO MUNICIPIO ARRIVA PRIMO: FATTA LA GIUNTA

Inizia a comporsi il quadro delle giunte dei 19 Municipi capitolini: il primo a nominare la propria squadra di governo e' stato ieri sera il presidente del Municipio Roma 6, Giammarco Palmieri.
I quattro assessori sono: Massimo Piccardi (PD), Sandro Sanguigni (PD), Antonio Vannisanti (PD) e Stefano Veglianti (SA).
Sono quindi stati  riconfermati Stefano Veglianti e Tonino Vannisanti, mentre sono nuovi nell'incarico Massimo Piccardi e Sandro Sanguigni, entrambi del Pd ma con una lunga esperienza nel consiglio municipale.
Le deleghe da affidare ai neo assessori verranno definite tra il 21 ed il 22 maggio.
Vannisanti probabilmente continuera' la' dove ha avuto ottimi risultati cioe' alle politiche sociali mentre la Sinistra Arcobaleno ha richiesto per Stefano Veglianti la delega ai lavori pubblici; Piccardi dovrebbe avere le attività produttive.


9 aprile 2008


PIGNETO: UN IMPEGNO PARTICOLARE PER IL PD

“Un impegno particolare lo dovremo profondere al Pigneto” a dichiararlo è Gianluca Santilli, Presidente del Consiglio uscente del Municipio Roma 6 e candidato nelle liste del PD. “Dobbiamo portare a termine i lavori per il Cinema Aquila, terminare piazza Nuccitelli e via Mariano da Sarno ma soprattutto salvare dal degrado l’isola pedonale del Pigneto che vorrei divenisse il fiore all’occhiello del Municipio Roma 6 e il simbolo della rinascita della cultura popolare nella Capitale. Con Giammarco Palmieri, candidato alla Presidenza del Municipio, abbiamo incassato la disponibilità del candidato al Consiglio Comunale Mario Mei e vorremmo portare la locale biblioteca proprio sull’isola. Abbiamo bisogno di un teatro ma non solo, vogliamo contribuire a creare nuovi spazi aggregativi ove possano esprimersi tutte le nuove realtà culturali del territorio” ha concluso Santilli intervenendo nel dibattito locale sul futuro del quartiere Pigneto, al centro della nuova “movida” romana per il fermento artistico e ricreativo che lo pervade.


8 aprile 2008


RUTELLI A LARGO AGOSTA

Francesco RUTELLI, candidato sindaco del centrosinistra al Campidoglio, è intervenuto ieri nel corso dello spettacolo di "Lillo & Greg" con i "Latte e i suoi derivati" che si sono esibiti alle 18.30 in Largo Agosta, nel Municipio Roma 6. 
"
Mi sono candidato con passione e determinazione per non affidare la nostra citta' alla destra che in questi anni ha sempre remato contro, ha sempre detto 'No' descrivendo Roma come una citta' in crisi gravissima". Questo uno dei passaggi salienti di Francesco Rutelli, nel corso del suo intervento. Dal palco allestito a largo Agosta  il vicepremier ha di nuovo attaccato il suo sfidante del PDL, Gianni Alemanno: "Avra' sempre dietro le spalle l'ipoteca condizionante della Lega. Il centrodestra e' scatenato contro Roma". Poi ha ricordato i temi principali del programma: piu' sicurezza, piu' decoro, piano per la casa, piu' servizi sociali. Infine, l'appello: "Ci sono gli indecisi, gli incerti e gli scontenti. Spieghiamogli che la posta in gioco. Si perdono 20 minuti per votare ma l'esito dura cinque anni.  Presenti anche i due candidati al VI e VII Municipio, rispettivamente Giammarco PALMIERI e Roberto MASTRANTONIO.  
Proprio su Largo Agosta Mario MEI, candidato del PD al Consiglio Comunale e presidente uscente della Commissione Bilancio lancia la sua proposta su riqualificazione e sicurezza: “Rendere vivibili e sicuri i luoghi di aggregazione, specie nei quartieri periferici, deve essere un impegno concreto per chiunque si occupi e abbia a cuore la città di Roma. La riqualificazione di Largo Agosta, come pure di Villa Gordiani, è parte di un disegno che mira a dare risposte ai cittadini che chiedono più decoro e maggiore sicurezza.” 
Sulla stessa lunghezza le parole di Gianluca SANTILLI, Presidente del Consiglio uscente del Municipio Roma 6 e candidato del PD: “La volontà di procedere alla risistemazione dei controviali di Viale Agosta, della fontana posta sulla piazza, alla realizzazione in quella zona di attraversamenti pedonali sicuri e alla riqualificazione di Villa Gordiani va nella doppia direzione di rendere i nostri quartieri più accoglienti e nello stesso tempo di garantire la tutela dei cittadini”.


7 marzo 2008


PROGETTARE IL FUTURO DEL PAESE? SI PUO' FARE

Prima uscita pubblica della neonata Sezione PD Tor de' Schiavi in occasione delle prossime consultazioni nazionali:
lunedi 10 marzo 2008 alle ore 20 presso la libreria Rinascita di viale Agosta 36 si terrà un dibattito dal titolo "Progettare il futuro del Paese? Si può fare". Interverranno: 

Roberto GIACHETTI       Mario MEI

Massimiliano VALERIANI    Gianluca SANTILLI

Giammarco PALMIERI      Francesco BARRECA

Intervenite!


4 marzo 2008


SESTO MUNICIPIO: SI RINNOVA?

Siamo ormai in dirittura d'arrivo: il 12 marzo saranno presentate le liste al Comune di Roma e nei Municipi. E come vanno le cose in Sesto Municipio? La Presidenza è in ballottaggio tra i Socialisti (che la occupano tutt'ora)  ed il Partito Democratico (che la richiede). Si è fatta avanti anche la Sinistra Arcobaleno che, con una risoluzione, chiede la Presidenza per Stefano Veglianti attuale Assessore ai LL.PP.. 
E i Consiglieri? Confermati nella lista del PD quasi tutti gli uscenti con l'eccezione di Palmieri, Sanguigni e Loretucci. Il primo potrebbe essere il candidato Presidente del Partito Democratico. Piercarlo Cintioli passa dalla Lista Civica al PD.
Ma quello che si chiedono tutti è chi sarà il candidato Presidente della coalizione di centro-sinistra?
Le consultazioni procedono a rilento e tutti sono molto abbottonati...


7 gennaio 2008


LAICITA' E DIRITTI: LE VOCI

Venerdi una conferenza stampa per gettare le basi di un progetto ambizioso ma non impossibile. Come ha detto un mio amico (Andrea, è fra i relatori della conferenza stampa) è ormai indispensabile lavorare contro chi ha offuscato o distorto la bellezza della parola laicità. Per questo abbiamo deciso di agire inaugurando un ciclo di incontri sul tema della laicità, sui diritti civili, sulla legge 194, sulla legge 40 ed altro, in collaborazione con il Centro Studi "La Città Ideale", con l'UAAR ed altre associazioni, incontrando esperti, politici, preti, laici, scrittori e cittadini con il solo obiettivo di ridare dignità alla parola laicità.  


13 dicembre 2007


PIU' SICUREZZA NEI NOSTRI QUARTIERI

Nei giorni scorsi sono stato co-firmatario di una mozione presentata dal Capogruppo del Partito Democratico in Municipio, Giammarco Palmieri, tendente a stabilire un'azione di controllo e vigilanza sulle attività poste in essere dai c.d. "phone center" che negli ultimi anni sono dilagati nei nostri quartieri.
Nella mozione si chiede al Comandante dei VV.UU. del 6° Gruppo di 
applicare quelle parti già utilizzabili della delibera sui “phone center” approvata nel mese di maggio in particolare riguardo al rispetto degli orari di apertura e chiusura delle attività e al divieto di vendita di generi alimentari e di bevande. "Si tratta di una richiesta volta a garantire legalità e sicurezza soprattutto in quelle aree nelle quali la forte presenza di attività di questo tipo, che a volte diventano dei veri e propri supermercati notturni, genera fenomeni di scarso rispetto del diritto al riposo di tutti i cittadini, della pulizia e del decoro urbano (vedi l'abitudine da parte di alcuni clienti di lasciare bottiglie di vetro ed altri rifiuti dove capita) e complessivamente produce una diffusa sensazione di insicurezza." ha riferito il Capogruppo del PD.

sfoglia     novembre        gennaio