.
Annunci online

Santilli [ La democrazia delle idee ]
 




IPSE DIXIT

Robert F. Kennedy
"Alcuni uomini vedono le cose per quello che sono state e ne spiegano il perchè. Io sogno cose che ancora devono venire e mi chiedo: perchè no."

Alcide De Gasperi
"Un politico guarda alle prossime elezioni. Uno statista guarda alla prossima generazione."


Claes in "L'Apprendista delle Fiandre" di D. Dunnett
"Sarete sorpresa signora. Penso di aver paura del ridicolo."


STO LEGGENDO:

Il resto di niente  di Enzo Striano

La misura del mondo di Daniel Kehlmann


VI CONSIGLIO

L'apprendista delle Fiandre  Dorothy Dunnett

Piazza Fontana. La verità su una strageLaurent Frederic, Calvi Fabrizio

Sovranità limitata. Storia dell'eversione atlantica in Italia. Cipriani Antonio e Gianni

Il partito del golpe  Gianni Flamini.

Gomorra  Roberto Saviano


I  MIEI  LINK


Parito Democratico Roma


Laicità e Civismo 


Obama Italian Supporters

Kilombo

Archivio '900

Dalla publbicità alla cultura


Gianluca Santilli web site


Barack Obama


Libera


19 dicembre 2007


UN REFERENDUM?

L'altra sera, commentando con l'amico Massimiliano Iervolino la sconfitta in Campidoglio, ci è venuta in mente una cosa. La società è anni luce avanti alla politica. 60 Consiglieri comunali non hanno saputo decidere. E hanno bocciato tutto quello che è passato in aula, finanche un ordine del giorno sulla famiglia. Con il risultato che un osservatore esterno potrebbe affermare che al campidoglio non sono gradite nè le unioni di fatto nè la famiglia tradizionale.  E' ovvio che non è così ma che la politica non è ancora in grado di decidere.
E allora ci siamo chiesti, perchè deve essere la politica a decidere della liceità di alcune unioni? Perchè non facciamo decidere alla gente, alla società civile?
Perchè non indiciamo un referendum popolare nel Comune di Roma che approvi o meno l'istituzione di un registro?
Servono 50.000 firme... in tre mesi... il compito è arduo, ma perchè non provare?
Che ne pensate?



 

sfoglia     novembre        gennaio